MondoNotizie
Notizie dal Mondo e dall'Italia - 24H

Il Covid ha ammazzato 31 giornalisti in Italia

127

Con Lidia Menapace, cofondatrice de il Manifesto e protagonista di spicco della storia e della vita pubblica italiana, con Maurizio Centini, pensionato de Il Tirreno e scrittore di gialli, con Tony Zermo, storico inviato de La Sicilia, con Roberto Consiglio, corrispondente di diverse testate nazionali dalla Capitanata, tutti e quattro morti in questa settimana, “il flagello Covid ha raggiunto quota trentuno vittime tra i giornalisti professionisti e pubblicisti”. Lo ricorda l’Associazione Stampa Romana, con una nota a firma di Romano Bartoloni, presidente del Gruppo Romano Giornalisti Pensionati. “Non solo anziani ancora in gamba – spiega l’Asr – ma anche giovani in carriera, quarantenni come Gianluca Mainato de Il Mattino e cinquantenni come Giovanni Bartoloni portavoce del governatore del Lazio Zingaretti”. “Quando ci risveglieremo dall’incubo virale nulla sarà come prima anche per il giornalismo, che opera nelle trincee della pandemia a rischio della propria incolumità, a costo di perdite di valorosi colleghi e di pesanti sacrifici, e purtroppo senza la difesa di una profilassi di categoria. Testimoni del male del secolo, i giornalisti pagano e soffrono sulla propria pelle l’esperienza professionale senza precedenti di un virus che non contagia e non cancella il diritto/dovere di cronaca”. Come gli inviati di guerra, “i cronisti sfidano i pericolosi fronti più esposti alle bombe del Covid fianco a fianco con i combattenti della sanità e nei luoghi dove la popolazione soffre di più solitudine, angoscia e abbandono a cominciare dagli anziani e dai più fragili”. Ed ecco, in ordine alfabetico, “la lista ufficiosa dei nostri Caduti (fonte Giornalisti Italia online), la cui memoria andrebbe ricordata e onorata soprattutto dai colleghi”. Giovanni Bartoloni, 51 anni Roma; Riccardo Bellentani, 69 anni Bergamo; Maurizio Centini, 71 anni Massa; Roberto Consiglio, 82 anni Foggia; Rino Felappi, 96 anni Milano; Ettore Franca, 78 anni Pesaro; Carlo Franco, 82 anni Napoli; Franco Galelli, 55 anni Brescia; Luigi Ioele, 80 anni Roma; Massimo Mainardi, 78 anni Pesaro; Gianluca Mannato, 44 anni Pesaro; Raffaele Masto, 66 anni Milano; Rosario Mazzitelli, 71 anni Napoli; Lidia Menapace, 96 anni Bolzano; Paolo Micai, 60 anni Genova; Gianni Mole’, 61 anni Ragusa; Stefano Montomoli, 69 anni Siena; Nestore Morosini, 83 anni Milano; Luciano Pellicani, 81 anni Roma; Sergio Perego, 72 anni Lecco; Gaetano Rebecchini, 95 anni Roma; Mons. Vincenzo Rini, 75 anni Cremona; Francesco Ruotolo, 74 anni Napoli; Marcello Sanzo, 85 anni Novara; Pino Scaccia, 74 anni Roma; Angelo Sferrazza, 84 anni Roma; Vincenzo Trapella, 87 anni Codigoro; Claudio Traversa, 54 anni Bari; Lillo Venezia, 70 anni Catania; Roberto Vitali, 74 anni Bergamo; Tony Zermo, 89 anni Catania. (AdnKronos)