MondoNotizie
Notizie dal Mondo e dall'Italia - 24H

Elefantino colpito da una motocicletta sopravvive dopo aver ricevuto una rianimazione cardiopolmonare

93

Il thailandese Mana Srivate ha eseguito dozzine di tentativi di rianimazione nei suoi 26 anni come soccorritore, ma mai prima d’ora su un elefante.

Mana è stato chiamato in causa mentre era fuori servizio per un viaggio su strada domenica tardi, riuscendo a rianimare un cucciolo di elefante investito da una motocicletta mentre attraversava una strada con un gruppo di pachidermi selvatici nella provincia orientale di Chanthaburi. In un video che è diventato virale sui social media in Thailandia lunedì, Mana viene visto fare compressioni a due mani a un piccolo elefante sdraiato su un fianco mentre i colleghi a pochi metri di distanza curano un motociclista stordito e ferito sul pavimento. Sia il motociclista che l’elefante si stavano riprendendo e nessuno dei due ha riportato ferite gravi. “Il mio istinto è salvare vite umane, ma ero preoccupato tutto il tempo perché posso sentire la madre e gli altri elefanti che chiamano il bambino”, ha detto Mana a Reuters per telefono. “Ho supposto dove sarebbe stato localizzato un cuore di elefante sulla base della teoria umana e di un videoclip che ho visto online”, ha detto. “Quando il cucciolo di elefante ha iniziato a muoversi, ho quasi pianto.” L’elefante si è rialzato dopo circa 10 minuti ed è stato portato in un altro luogo per cure, prima di essere riportato sulla scena dell’incidente nella speranza di ricongiungersi con la madre. Gli elefanti sono presto tornati quando la madre ha sentito il suo bambino gridare, ha detto Mana. Nonostante abbia affrontato dozzine di incidenti stradali che coinvolgono esseri umani, Mana ha detto che l’elefante era l’unica vittima che era riuscito a rianimare durante l’esecuzione della rianimazione cardiopolmonare (RCP).