MondoNotizie
Notizie dal Mondo e dall'Italia - 24H

Motori: Revisione auto, dal 2021 costerà di più

2.722

LA PRIMA DOPO 4 ANNI – La legge di Bilancio per il 2021, la cui approvazione è attesa entro il 31 dicembre, conterrà una serie di misure per auto e moto. Ma se alcune di esse garantiranno un effettivo risparmio per i cittadini, a partire dai nuovi incentivi (qui per saperne di più), c’è un provvedimento che invece renderà più costosa la revisione periodica obbligatoria per i tutti i veicoli a motore: nel caso delle auto, va effettuata quattro anni dopo la prima immatricolazione e, successivamente, ogni due anni.

ENTRO 30 GIORNI – Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministero dell’economia, ha deciso di aumentare di 9,95 euro la tariffa per la revisione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, ferma da 13 anni. E così, il prezzo della revisione vera e propria arriverà a 54,95 euro più Iva; sommando l’Iva, i diritti di motorizzazione e il versamento postale, i cittadini pagheranno complessivamente 79,02 euro invece di 66,88. L’aumento scatterà entro 30 giorni dall’approvazione della legge di Bilancio, dunque al più tardi il 30 gennaio 2021.

UN BONUS, MA NON PER TUTTI – Allo stesso tempo, l’esecutivo ha creato il buono Veicoli Sicuri: i cittadini potranno riceverlo, negli anni fra il 2021 e il 2023, per una sola volta e per un solo veicolo a motore. Con il bonus, l’aumento di 9,95 euro andrà ad azzerarsi. Tuttavia, lo Stato ha finanziato l’iniziativa Veicoli Sicuri con 12 milioni di euro (sono 4 milioni l’anno per il 2021, 2022 e 2023), dunque il bonus non sarà per tutti: potranno riceverlo circa 402.000 cittadini ogni anno, una minima parte di quelli che effettuano la revisione ogni anno. Il meccanismo di assegnazione verrà chiarito successivamente dal Ministero dei trasporti con una circolare.