MondoNotizie
Notizie dal Mondo e dall'Italia - 24H

Puglia: Emiliano, ‘Nessuno studente è obbligato ad andare a scuola’

377

“Il 7 gennaio nessuno studente di ogni ordine e grado è obbligato ad andare a scuola. Tutti sono in didattica integrata da casa come da ordinanza che ho firmato martedì”. Lo sottolinea su Facebook il presidente della Puglia Michele Emiliano. L’ordinanza dispone la Did fino al 15 gennaio e prevede per elementari e medie la possibilità di richiedere la presenza. Le famiglie, sottolinea Emiliano, dovranno “responsabilmente farne richiesta formale al dirigente scolastico” che dovrà decidere. “Auspico fortemente – aggiunge – una prudente valutazione di tale ultima circostanza”. Sulla presenza alle elementari e alle medie non c’è “nessun automatismo”, precisa Emiliano. “Per il primo ciclo le famiglie che per loro ragioni intendono comunque fare frequentare in presenza i loro figli a scuola – spiega – devono responsabilmente farne richiesta esplicita e formale al dirigente scolastico, richiesta che verrà valutata da quest’ultimo sulla base dei criteri della alleanza scuola famiglia”. “Possono andare a scuola in presenza – prosegue Emiliano – solo gli studenti con bisogni didattici speciali e chi deve fare laboratorio, secondo la valutazione autonoma delle scuole, ma non sono obbligati”. “La scuola per l’infanzia, per la quale non c’è obbligo di presenza – conclude – funziona solo in presenza”. Manifestazioni da Nord a Sud – Il 7 mattina sono previsti presidi e iniziative in tutta Italia organizzati dai Comitati e dagli studenti che da settimane chiedono il rientro a scuola e non ci stanno a nuovi rinvii. Solo nella Capitale sono previste due manifestazioni: una alle ore 10 davanti a Montecitorio, organizzata dal Coordinamento dei Presidenti dei Consigli di Istituto del Lazio e a cui aderiscono i maggiori sindacati regionali della scuola, l’altra dalle 9 davanti al ministero dell’Istruzione voluta dal Comitato Priorità alla scuola che parteciperà a flashmob in 19 città. (TgCom)