MondoNotizie
Notizie dal Mondo e dall'Italia - 24H

Pasticciera prepara tortine con decorazioni sessualmente esplicite, arrestata

393

Una chef donna è stata arrestata dopo aver preparato cupcakes con decorazioni sessualmente esplicite per un club femminile. I cupcakes presentavano decorazioni a forma di pene e altri avevano la forma di donne vestite in in lingerie succinta. La pasticciera è stata arrestata al Cairo, in Egitto, dopo che le torte erano state fornite al Gezira, un club sportivo esclusivo per sole donne, riferisce Metro UK. Le torte sono state attirate dai media quando alcune delle donne hanno condiviso le immagini delle torte online. Il più grande quotidiano statale egiziano, Al Ahram, ha descritto le torte come caratterizzate da forme “indecenti e immorali”. Il ministro della gioventù e dello sport del paese, il dottor Ashraf Sobhy, ha poi dichiarato pubblicamente che avrebbe formato un comitato per cercare il “colpevole” e punirlo per aver preparato le torte. Secondo il quotidiano Al-Masry Al-Youm, lo chef è stato portato per interrogatorio dai pubblici ministeri.

Ha detto loro che un gruppo di donne “è entrato nel mio negozio e mi ha consegnato foto di genitali e mi ha chiesto torte in queste forme”. Successivamente è stata rilasciata con una cauzione di 410 A $. Il comitato ha anche individuato tre membri della festa della torta e la persona che ha fotografato le torte, scrive il quotidiano al-Watanreports.

L’avvocato egiziano per i diritti umani Negad El Borai ha detto che i membri del club sportivo che hanno ordinato le torte erano “donne anziane che volevano rompere la routine della vita”. Prendendo Twitter, ha scritto che l’episodio “sottolinea che un gruppo nella società, con il sostegno dello Stato, vuole eliminare ogni spazio per le libertà personali in Egitto con il pretesto di osservare i valori della famiglia egiziana”. Parlando con The Guardian, Timothy Kaldas del Tahrir Institute for Middle East Policy ha detto che la situazione è un ‘”assurdità”. “Al centro della questione non c’è il divieto della sessualità nella sfera pubblica, si tratta di limitare la sessualità che è al di fuori del controllo degli uomini”, ha detto. L’Egitto ha rigide “leggi morali” che spesso prendono di mira il comportamento delle donne. Nel 2020, due utenti egiziane di TikTok sono state incarcerate per “aver violato i valori della famiglia” nei loro post, mentre la danzatrice del ventre Sama El Masry è stata incarcerata per “incitamento alla dissolutezza”. Un rapporto pubblicato da Human Rights Watch nell’agosto dello scorso anno ha accusato le autorità egiziane di aver condotto “una campagna abusiva contro le influencer femminili dei social media con accuse che violano i loro diritti alla privacy, alla libertà di espressione e alla non discriminazione”.