MondoNotizie
Notizie dal Mondo e dall'Italia - 24H

A Messi 555 milioni: il contratto record che ha rovinato il Barcellona

225

Un contratto da 555 milioni e spicci negli ultimi 4 anni. Questo il legame che ha tenuto insieme finora il Barcellona e Lionel Messi. A cinque mesi esatti dalla scadenza del vincolo tra il fuoriclasse argentino e la squadra a cui ha dedicato la sua intera carriera, il quotidiano spagnolo El Mundo ha rivelato i dettagli economici dell’accordo. E non per approssimazione, ma entrando nel dettaglio di tutti i bonus, principalmente legati a risultati sportivi, che hanno fatto impennare vistosamente le cifre percepite da Messi dal 2017 a oggi. Cifre mostruose che hanno certamente contribuito a ridurre il Barça nella drammatica condizione attuale, con oltre un miliardo di debiti e un monte stipendi che assorbe oltre il 74% dell’intero fatturato del club. Le cifre dell’accordo La prima del Mundo riporta un numero stampato a caratteri cubitali: 555.237.619. è questa la cifra che l’ultimo contratto firmato con il Barcellona potrebbe garantire a Leo Messi. Perché l’accordo si compone di due voci: una legata al contratto di lavoro, l’altra per i diritti di immagine. Sul campo, Messi si è garantito 434 milioni 809 mila 467 euro. Altri 76 milioni 731 mila 081 sono arrivati dai diritti di immagine. Ma le cifre potranno ancora crescere da qui a fine stagione, portando il totale fino a quei 555 milioni. Un esempio? Per ogni stagione sportiva, Messi ha avuto garantiti 1 milione 656 mila 34 euro se avesse disputato il 60% delle partite. Obiettivo raggiunto regolarmente, per un totale di 4.968.102 euro (in questa stagione non è ancora maturato il bonus). Stesso premio per la qualificazione in Champions. E poi, ancora: 1 milione e 419 mila euro per ogni passaggio del turno in Champions, 2 milioni 365 mila 766 euro in caso di vittoria del campionato, 591 mila 442 euro per la Coppa del Re e altrettanti in caso di vittoria del Fifa Best player, un premio individuale. Premi incrementati da altri, per gli stessi risultati, legati al contratto d’immagine, seppure a cifra decisamente più basse. Ma più o meno equivalenti agli stipendi annuali di qualche difensore affrontato in questi anni. Due “una tantum” da 193 milioni A far ulteriormente lievitare gli incassi di Messi, sono due bonus che si è visto riconoscere in questi anni. Il primo, da 115 milioni 225 mila, solo per aver “accettato” il rinnovo: come se il Barça avesse dovuto acquistare i diritti sportivi di Messi da lui stesso. Una cifra già importantissima, a cui aggiungere altri 77 milioni 929 mila 955 come “premio fedeltà”: non troppo in linea con l’atteggiamento estivo di Lionel. Eppure, almeno uno di quei premi milionari è sempre sfuggito a Messi negli ultimi 4 anni: i 3 milioni 548 mila 644 euro del premio Champions. (La Repubblica)