MondoNotizie
Notizie dal Mondo e dall'Italia - 24H

F1: Giovinazzi su nuova Alfa C41 ‘Davvero bella, non vedo ora che inizi Mondiale’

180

“Ho visto la nuova Alfa Romeo Racing, è davvero bella”. Antonio Giovinazzi “presenta” così la monoposto che lo vedrà protagonista, assieme a Kimi Raikkonen, nella prossima stagione di Formula 1. “Ho lavorato tanto al simulatore – ha detto a Sky Sport 24 – ma manca poco alla presentazione e ai test. Ci siamo”. Sul motore Ferrari “Ripeto, la livrea è molto bella livrea ma la particolarità sarà nella parte anteriore (muso più rastremato, ndr) e speriamo che possa portarci qualcosa in più in termini di decimi. C’è l’incognita power unit, speriamo anche qui che possa andare meglio e consentirci di divertirci di più. La C41 verrà presentata in Polonia, a Varsavia, e mi auguro possa darci tane soddisfazioni”. Sul pacchetto di mischia in griglia “Ci sono stati tanti cambiamenti nella line up e sarà per questo un Mondiale diverso. Una bella griglia, completata dal rinnovo di Hamilton. Tutti piloti forti e ci sarà una lotta sempre più ravvicinata. Mi auguro un campionato più competitivo, e magari in qualche gara ci saranno delle sorprese, come lo scorso anno con l’Alpha Tauri a Monza”. L’obiettivo per il Mondiale 2021 “Il mio sogno è portare l’Alfa Romeo sul podio e spero di farlo. Per riuscirci servono una macchina competitiva, la fortuna, il lavoro. E stiamo lavorando tantissimo, anche fisicamente mi sono preparato al meglio. Mi auguro di avere in Bahrain la miglior macchina possibile per la prima gara”. Test ridotti all’osso “Non è una preoccupazione. Certo, un pilota vuole sempre girare il più possibile, ma alla fine sarà così per tutti e per noi non sarà così male. Cercheremo, sia io che Kimi, di fornire quanti più dati possibile al team e il miglior pacchetto per la gara d’esordio”. Cosa si aspetta Giovinazzi dalla F1 2021? “Lo scorso anno è stato davvero diverso, e vedere Monza senza tifosi è stata dura. Intanto vogliamo ricominciare, la F1 ha fatto un gande sforzo e alla fine è andata. Ci sono stati dei circuiti con una presenza di pubblico, ma io non vedo l’ora di arrivare su piste piene. A cominciare proprio da Monza”. Sull’ipotesi Sprint Race: Monza in lizza “Sono ore importanti, si sta prendendo una decisione in tal senso. Io ho avuto un’esperienza simile in Formula 2, ma era diverso. A me non dispiace questa idea. La F1 ha sempre voluto provare cose nuove e vediamo cosa succederà. Sarebbe bello fare due gare a Monza, questo è sicuro”. Alonso, Vettel, Ricciardo e Perez: per chi la sfida più difficile? “Sfide belle per tutti, tra ritorni come nel caso di Alonso e cambi di squadra. Sono curioso di vedere come andrà. Sono tutte bellissime sfide”.